Food

Sushisamba, delizia londinese
Fa ballare le papille gustative

sush600_374302702Una trasparente volta di cristallo con architetture di bambù, vista entusiasmante di grattacieli, bella gente ed allegria. Gli entusiasmi sono difficili da scatenare, dopo una vita passata a girare per il mondo. Soprattutto quando si parla di ristoranti. Però capita che a volte ci si illumini e valga la pena diffondere l’informazione: al solo scopo di far godere amici e lettori della stessa gioia che abbiamo provato noi. Si chiama Sushisamba, nome del quale diffidavo, questo locale londinese bello, divertente e con una cucina straordinaria, un sapiente e spregiudicato mix di gusti giapponesi, brasiliani e peruviani. Dove si passa una bellissima serata senza finire sul lastrico.

susheltopo7269294138_3caeb8af2a_zAllora, comincia così. Questa è la sintesi della Guida Michelin: “Panorama mozzafiato, un locale molto trendy e un menù che combina influenze giapponesi, peruviane e brasiliane: ovviamente non è molto economico, ma l’obiettivo di questo locale di origine statunitense è assicurare una serata memorabile alla fedelissima clientela giovane e modaiola”. Oltre che a Londra, Sushisamba è New York, Miami, Las Vegas e Coral Gables. Nella capitale inglese è al 110 di Bishopgate, nella Heron Tower, il terzo edificio più alto di Londra, di fronte al grattacielo che i londinesi chiamano Gherkin, opera dell’archistar Norman Foster. Il divertimento comincia dall’ascensore che a gran velocità ti spara fino al piano 39, due piani al secondo. Poi si va a tavola, e cominciano le danze felici delle papille gustative.

sushi-sambaDominano i samba rolls, così chiamano i sushi, in una combinazione straordinaria e originale di gusti. Su tutti, parere personale, vince El Topo, nome forse azzardato che descrive però un pensiero incredibile, un insieme di mozzarella, salmone, peperoncino jalapeno, foglie di shiso, ossia un basilico cinese, cipolla. Non si smetterebbe mai.  Il Samba London ha invece granchio, tonno, pesce bianco, gamberi, avocado, riso, tempura crunch, gradevole sottaceti giapponesi, maionese di wasabi, i peperoncini peruviani aji panca, un po’ di salsa di soia: un altra invenzione incantevole.

E poi la Samba salade, un trionfo di colori e sapori, gli shrimp tempura, deliziosi, delicati e saporitissimi, con una lieve innaffiata di aceto, il Corazon de pollo, da lasciar avvolgere in una solendida salsa, un delizioso ceviche, il pesce crudo marinato nel lime, piatto nazionale peruviano, che qui è accompagnato da un’ottima salsa. Volendo c’è anche la carne Kobe, mille sterline al chilo, ma se può tranquillamente fare a meno. Per i dolci, il nostro goloso consiglio va al With Love from Rio, un’esplosione di cioccolati e caramello….

sushinoiInsomma un trionfo, con l’assistenza di personale disponibile e gentile, che non è poco. In tre, non vietandoci nulla e anche con qualche portata non finita, perché sono generose, abbiamo speso 185 sterline. Non poco, ma ne vale la pena. In tutta sincerità.

Per saperne di più: www.sushisamba.com

Tags: , , , , , , ,